fbpx
Blog
Nov 07

Dispositivi anti abbandono. La guida riassuntiva che fa un po’ di chiarezza.

 

family_memories_newborn2

 

Come ogni genitore sa, oggi è scattato l’obbligo di installazione di dispositivi anti abbandono sui seggiolini auto, per i bambini di età inferiore ai quattro anni. La notizia era nell’aria già da tempo, ma il termine tassativo era fissato per il 6marzo 2020.

 

Con una circolare diramata ieri, 6 novembre 2019, il ministero dell’Interno ha accelerato l’entrata in vigore dell’obbligo, e con esso, le sanzioni relative per chi si rivelerà inadempiente.

 

Sanzioni che, non sono nemmeno poi così blande:

 

  • 81€ di multa

 

  • decurtazione di 5 punti patente

 

  • sospensione della patente se la stessa infrazione viene ripetuta nel giro di due anni

 

Parte la corsa all’acquisto, quindi?

 

Sì, ma con cautela. Attualmente non esistono dispositivi certificati e conformi al Decreto Ministeriale. La maggior parte di essi viene venduta con un’autocertificazione del produttore, che non è garanzia totale di conformità, ma nello stato di confusione attuale, può essere più che sufficiente.

 

Di seguito le caratteristiche previste dal Decreto per i seggiolini anti abbandono:

 

 a) deve segnalare l’abbandono di un bambino di età inferiore a 4 anni al conducente del veicolo attraverso l’attivazione di uno dei segnali di cui alla lettera d).

 

 b) deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente;

 

 c) deve dare un segnale di conferma dell’avvenuta attivazione al conducente.

 

 d) nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme, quest’ultimo deve essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo;

 

 e) deve essere in grado di attivare il sistema di comunicazione indicato alla lettera g);

 

 f) se alimentato da batteria, deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente;

 

 g) può essere dotato di un sistema di comunicazione automatico per l’invio, per mezzo delle reti di comunicazione mobile senza fili, di messaggi o chiamate.

 

Molteplici aziende hanno già immesso sul mercato dispositivi indipendenti da integrare ai seggiolini già in vostro possesso. Importante chiedere, anzi pretendere, almeno l’autocertificazione del produttore, che potrebbe mettervi a riparo, in questo periodo di incertezza, da eventuali sanzioni. Peraltro, anche se in seguito la dichiarazione si rivelasse falsa, ci si potrebbe rivalere sul venditore e/o farlo sanzionare dall’Antitrust.

 

In questa pagina, una descrizione dettagliata dei dispositivi indipendenti in commercio, con relative certificazioni.

 

 

 

Se hai letto fin qui,è chiaro che per la tua famiglia vuoi solo il meglio. Per la salute, la sicurezza, e perché, no anche per i ricordi.

 

Vieni a trovarci su www.familymemories.it e scopri cosa possiamo creare insieme a alla  tua Famiglia

 

family_memories_logo_retina

I VOSTRI FOTOGRAFI DI FAMIGLIA

 

× Scrivici Su Whatsapp!